Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

Le Origini del Femminile Sacro

luglio 21, 2019 @ 8:00 am - 5:00 pm

|Evento ricorrente (vedi tutto)

An event every 8 days that begins at 8:00am, repeating indefinitely

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Durante questo viaggio nell’Antica Terra d’Egitto andremo a Risvegliare “Le Origini del Femminile Sacro”, attraverso la Memoria Cellulare. Un viaggio tra i Misteri di un Antica Saggezza. Questo viaggio al Femminile Risveglierà dentro di noi una Conoscenza sopita da millenni. Ogni Donna che sentirà il Richiamo di questa Terra, sarà perché nel suo profondo la Memoria Cellulare le sta comunicando di Ri-Svegliarsi per Ri-Cor-Dare ed infine Guarire per Ri-Unirsi all’Essenza Divina. Visiteremo i Templi dove ogni incisione ci ricorderà la Storia, la Verità delle Nostre Origini, “Le Stelle” e l’Unione con il Divino. Il culto di Iside e di Hathor è ancora impresso nelle Memorie di molte Donne.

Il nostro Viaggio Iniziatico inizierà ad Aswan con Philae, il Tempio di Iside. Luogo di culto Femminile e’ situato su di un’isola del Nilo dove le Sacerdotesse praticavano le Iniziazioni con la Sacralità dell’Acqua. Iside rappresenta la ricerca dell’Anima Gemella, l’uso consapevole del Potere Femminile nell’Amore, nella Ritualità e nel Misticismo. Cullate dalle Acque del Nilo arriveremo a Dendera Tempio della Dea Hathor Dea Dell’Amore della Bellezza e delle Arti, Dea della Vita, Dea del Cielo, la Via Lattea. I Misteri di Hathor rappresentano i Misteri del Corpo Fisico e della sua Energia, ma anche quella della Sessualità Sacra. Dendera era una Scuola Iniziatica Femminile, dove Myrian di Magdala fu Sacerdotessa, incarnando alla perfezione la Dea Hathor.

A Karnak nel Tempio del Potere incontreremo Sekhmet la Dea Leonina, Dea della Forza, del Coraggio, dell’Affermazione di Se, della capacità di combattere e di guarire allo stesso tempo. E’ la femminilità dentro di noi che ci spinge ad essere Regine della nostra vita. In questo Tempio saremo guidate dalla sua Energia per attivare le nostre potenzialità.

Visiteremo Il Tempio di Philae, Kom Ombo, Dendera, Abydos, Luxoe e Karnak, le Piramidi, la Sfinge e l’antico mercato del Il Cairo Khan el Khalili.

Il primo giorno arriveremo al Il Cairo, dove alloggeremo in Hotel.

Il secondo giorno prenderemo il volo per Aswan.

Il percorso inizierà ad Aswan con Philae, il Tempio di Iside. Luogo di culto Femminile, e’ situato su di un’isola del Nilo dove le Sacerdotesse praticavano le Iniziazioni con la Sacralità dell’Acqua. Dea della Maternità e della Fertilità. Iside rappresenta la ricerca dell’Anima Gemella, l’Anima che mai abbandona il suo Amato. l’Uso Consapevole del Potere Femminile nell’Amore, nella Ritualità e nel Misticismo.
Attraverso l’Elemento Acqua saremo connesse alla nostra Energia Femminile (Matrice Utero) attivando le nostre Memorie.

Il terzo giorno visiteremo il Tempio di Kom Ombo, la città dell’oro dei Faraoni . Il Tempio di Kom Ombo, unico in tutto l’Egitto, perché ha la particolarità di essere consacrato a due Divinità: Sobek e Horus.
Sobek – la famosa divinità raffigurata come un uomo con la testa di coccodrillo era protettore delle acque e della fertilità, in genere raffigurato con l’ureo sul capo e l’ankh in una mano.
Kom Ombo ospita il principale santuario a lui dedicato, e nella necropoli rinvenuta nella vicinanze sono state trovate mummie di coccodrilli legate al suo culto.
Haroeri ovvero una delle manifestazioni solari di Horo il vecchio (il Dio Falco da non confondere con l’Horo di Edfu)
Haroeris era una divinità astrale collegato alla luce Solare e Lunare poiché il suo occhio destro il sole ed il sinistro la Luna. Era rappresentato con corpo umano e testa di falco sulla quale recava la doppia corona.

Il quarto giorno visiteremo il Tempio di Edfu (la città del Dio Falco).
Il tempio di Edfu, la residenza del Dio Falco Horus.
Gli Egizi ritenevano che nelle cripte segrete del tempio fossero stati seppelliti gli dèi delle origini, così narrano le leggende sacre.
Horus era figlio di Iside e Osiride ed aveva un ruolo fondamentale del mito di Osiride in quanto erede di suo padre.
Horus era definito un Dio protettore, tanto che gli stessi Faraoni venivano indicati con il termine “Horus vivente” e successivamente come “Horus d’Oro”.
In ogni caso Horus appare come salvatore del mondo ed eroe per eccellenza, destinato a far riportare l’ordine nel caos. Una volta all’anno si celebrava la festa di Behedet: rappresentazione del viaggio della dea Hathor che, partita da Dendera, si recava con la sua imbarcazione ad Edfu per incontrare il compagno Horus per celebrare il Matrimonio Sacro. Diverse navi si muovevano dunque in processione lungo il Nilo, trainando la barca che trasportava la dea Hathor.

Il quinto giorno visiteremo il Tempio di Dendera, il Tempio delle Dea Hathor Dea Dell’Amore della Bellezza e delle Arti, Dea della Vita, Dea del Cielo, la Via Lattea , il Latte Divino.. Immerso nel deserto a ridosso delle rive del “Sacro Fiume”. I Misteri di Hathor rappresentano i Misteri del Corpo Fisico e della sua Energia, ma anche quella della Sessualità Sacra. Dendera era una Scuola Iniziatica Femminile dove Myriam Di Magdala ai tempi fu Sacerdotessa, Incarnando alla perfezione La Dea nell’Amore Incondizionato.
Dendera rappresenta uno dei misteri più complessi dell’antichità e non solo per le “Lampade di Dendera” bensì per tutti i particolari rappresentati nei bassorilievi presenti nelle cripte, che sono la sintesi del Sapere lasciato in eredità dagli antichi uomini-dei.
Nello stesso giorno visiteremo Abydos, centro del culto di Osiride, dio dei Morti. Abydos era ritenuta la città egiziana più sacra ai tempi dei Faraoni. Luogo di pellegrinaggio degli Antichi Egizi. Si credeva che l’ingresso dell’aldilà si trovasse nelle vicine colline desertiche. Ritroviamo in questo sito uno dei disegni che ancora oggi ci lasciano perplessi: il Fiore della Vita, simbolo in tutte le religioni. Contiene i modelli della creazione, come sono emersi dal Grande Vuoto.

Il sesto giorno, sempre cullate dalle acque del Nilo, arriveremo a Luxor. L’attuale città di Luxor si è sviluppata dalle rovine di Tebe, un tempo capitale del Nuovo Regno. I monumentali templi di Luxor e di Karnak erano famosi in tutto il mondo antico.
Fondato dal faraone Amenofi III, il tempio di Luxor era il luogo di culto dedicato alla triade tebana degli dei Amon, Mut e Khonsu, che venivano celebrati ogni anno durante la festa di Opet.

Il complesso di Karnak, uno dei monumenti più imponenti mai realizzati dall’architattura dell’eta faraonica, era chiamalo dagl’i antichi egizi “Ipet-Isut”: il più perfetto dei luoghi.
il complesso di Karnak dedicato al dio Amon-Ra comprende tre recinti sacri. Al centro quello dedicato ad Amon e dominato dal Grande Tempio di Amon, il luogo di culto principale della triade tebana (Amon-Ra, Mut e Khonsu). A sud è situato il recinto di Mut, consorte di Amon, collegato al tempio maggiore da un viale di sfingi a testa di ariete, mentre a nord si estende il recinto di Montu, il dio-falco tebano.

Al Tempio di Karnak incontreremo Sekhmet la Dea Leonina la Regina della vita.
Sekhmet “l’onnipotente” definita anche l’occhio di Ra. La dea Sekhemet era rappresentata come una leonessa, o come una donna con la testa leonina coronata dal disco solare, simbolo che rimandava al suo essere, come Hathor, l’occhio di Ra. Il suo nome deriva dallo scettro Sekhem che viene tradotto con “la possente”. Sekhemet era l’occhio di Ra di cui il dio si serviva spesso; la Dea assumeva la forma di serpente e si poneva sulla fronte di Ra soffiando il fuoco contro i nemici del dio. Sekhemet è colei che detiene la fiamma vendicatrice, colei che abbraccia Ra tra le sue spire durante le ore della notte.
Dea della Forza, del Coraggio, dell’Affermazione di Se, della capacità di combattere e di guarire allo stesso tempo. E’ la femminilità dentro di noi che ci spinge ad essere Regine della nostra vita. Il suo nome significa “Dea Potente”. In questo Tempio saremo guidate dalla sua Energia per attivare le nostre potenzialità.
Nel profondo di ogni Donna si esprime una Dea Leonessa che si può manifestare lungo il cammino della vita.

Il settimo giorno concluderemo il nostro viaggio con la “Grande Connessione” nella Piramide di Cheope. Con un permesso speciale solo il nostro gruppo potrà rimanere all’interno della Sala del Re. La Piramide collegata con lo Zed si apre al portale di Sirio. Tutto il nostro DNA sara’ codificato da queste frequenze. Collegandoci a questa Forza Divina Manifesteremo l’Io Sono Il Tutto, Io SONO.

La raffigurazione a noi più familiare della Sfinge di antica cultura egizia è una creatura con il corpo di leone e la testa di un uomo. Questa forma è simbolo di Unione e di Forza . La Sfinge è la più grande scultura planetaria e non è stata costruita dagli schiavi ma da una civiltà che era presente sul pianeta già 100mila anni fa. Edgar Cayce il grande profeta degli anni 30 sostiene di aver visto in una sua visione la camera di Amenti sotto la Sfinge. Nella camera di Amenti si presume esistano le prove di questa Civiltà superiore alla Nostra.

L’ottavo e nono giorno un po di relax visiteremo il mercato del Cairo Khan el-Kalili. Il bazaar di Khan el Khalili è una delle maggiori attrazioni turistiche della capitale egiziana. Il mercato del Cairo è il secondo suq più grande di tutto il Medio Oriente. Il mercato del Cairo è un enorme bazaar medievale fatto costruire nel lontano 1382, subito riconoscibile dall’enorme quantità di folla che lo attraversa e lo vive.
Stradine strette che si intrecciano tra di loro fino a creare del suggestivi labirinti fatti di merci di ogni tipo, colori, odori e cibo tradizionale. Le viuzze sono ombreggiate grazie alle tettoie di tela messe sopra l’entrata dei negozi per donare un po’ di ristoro durante le calde giornate estive.
Durante il soggiorno a Il Cairo alloggeremo all’Hotel Meridien Pyramids.
La crociera sul Nilo a bordo della Nile Quest.
Tutti i trasferimenti in veicoli con aria condizionata

Guida Francesca Vir Kaur
Coordinatrice Sonia La Marca

Per info:
Francesca Vir Kaur 3400708005
Sonia La Marca 3349855496 info@pachamamaolistica.it

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Dettagli

Data:
luglio 21, 2019
Ora:
8:00 am - 5:00 pm
Categoria Evento:

Organizzatore

Sonia La Marca
Telefono:
3349855496