Chi Sono

Sono un essere umano,
terreno e divino, materico, fisico, psichico.

con le gambe cammino, con le mani costruisco,
con il cuore sento, con la mente penso.. e rifletto.
con un’occhio guardo fuori, con l’altro guardo dentro
il centro è la presenza

il definirmi mi è sempre stato scomodo, lo trovo limitante, impreciso, poco interessante..
per questo motivo ciò che posso, e che scelgo di fare per presentarmi, è parlare un po’ di me.

Nasco nel 1986 a Torino, una città molto interessante per ciò che offre a livello culturale ed energetico,
una vera e propria maestra che mi ha accolto nei miei natali e che mi ha cresciuto con le sue lezioni giocando con me fra luci ed ombre.

Ed è proprio di luci ed ombre che ora mi interesso e mi occupo, quotidianamente, fra lavori personali e trans-personali.

Dopo anni di formazione al seguito di una Sciamana, una Maima Curandera colombiana, fra Europa e Sud America, mi sono fermato in Toscana, nelle terre del Chianti, dove, mettendo radici, ho potuto cominciare a portare qui tutto ciò che ho appreso nella mia formazione sciamanica ovvero l’uso e la ritualizzazione di momenti e medicine Sacre.. e molto altro che dir non si può, poiché talvolta la parola toglie più di quanto da.. e ci son cose che semplicemente sono, anche se nessuno le ha ancora dato un nome.

Tutto è simbolo,

le immagini parlano,
le porto dentro e accolgo,

tolgo il velo e ascolto,
faccio mio e trasformo

e poi fuori..
espongo..

la parola è cura,
il movimento è danza

la preghiera giusta azione
la creazione.. è armonia.

ciò che credo è ciò che creo
la dove vado.. vi è bellezza.

In questi anni, per integrare le esperienze sciamaniche fatte nella foresta Amazzonica, ho anche studiato bio-energetica, una disciplina che integra filosofia, psicologia, esoterismo, radioestesia, antropologia e quanto altro ancora possa cercare di raccontare e spiegare i fenomeni “magici”, “invisibili” che stanno alla base e regolano la nostra vita come esseri umani su questa terra.

Mi formo inoltre come Costellatore Familiare, un metodo che continua a sorprendermi e a meravigliarmi per ciò che porta a manifestarsi, un metodo che porta profonda guarigione all’interno dei sistemi familiari ma anche nelle dinamiche inconsce delle persone che scelgono di lavorare le proprie ombre o i propri irrisolti in questo modo.

Vedere è capire,
capire è curare..
la filosofia è la via,
non smettere di cercare..

Alberto